Prenota Ora !

 

 

 

Il territorio comunale di Manciano si estende nell'entroterra della Toscana meridionale, nel territorio delle colline dell'Albegna e del Fiora. L'estremità occidentale digrada nella pianura maremmana, lungo il corso del fiume Albegna, a valle della località di Marsiliana, mentre l'estremità nord-orientale penetra nell'Area del Tufo lungo il corso del fiume Fiora che, da nord a sud, attraversa la parte orientale del territorio comunale.
Da un punto di vista turistico, il principale interesse nel comune è Saturnia, antica cittadina etrusca con mura medievali e resti di un'antica strada romana, molto nota per le sue sorgenti termali che risalgono al periodo romano e sono in uso ancora oggi

 

 

Manciano, uno dei borghi più importanti della maremma grossetana, arroccato in cima ad un colle a 444 mt. s.l.m. e difeso da una solida cinta muraria, offre al visitatore un panorama "mozzafiato" che va dal mare della costa d'Argento o di Montalto di Castro, all'isola del Giglio, dalla vallata del fiume Fiora, dove troviamo le famose necropoli Etrusche, alle cime del Monte Amiata e domina una campagna rigogliosa coltivata prevalentemente a vigne ed olivi.
Un terra ricca di fascino, offre al visitatore molte attrattive. Il territorio è tra i più belli e suggestivi della Maremma e la sua posizione strategica, nella bassa Toscana, è molto apprezzata dai turisti che vi soggiornano perchè nell'arco della giornata si possono fare tantissime escursioni e scoprire angoli e luoghi meravigliosi, di interesse archeologico, storico, paesaggistico e culturale oltre che fare visite a città famose come Roma, Siena, Firenze ed Orvieto.

 

 
Le Mura di Manciano, di origini tardoduecentesche, delimitano quasi interamente il centro storico. Vi si conservano diversi tratti di cortina muraria, due torri ed una porta, oltre all'impianto di altre torri di guardia successivamente trasformate in abitazioni.
Rocca aldobrandesca, monumento simbolo di Manciano, venne edificata in epoca medievale e si presenta come un imponente edificio quadrangolare fiancheggiato da una torre laterale, con le strutture murarie che culminano con una caratteristica merlatura; attualmente nel complesso ha sede il Comune di Manciano. Le mura del paese sono coeve rispetto alla rocca. 
Nel paese può essere visitato il Museo di Preistoria e Protostoria che ospita reperti risalenti a varie epoche preistoriche venuti alla luce nella valle del Fiora e in altri territori a sud di Grosseto durante le varie campagne di scavo.